La razza

La razza di cani terranova

Storia

Sono molte le ipotesi sulle origini di questa diffusissima razza. Una delle più probabili lo farebbero risalire ai cani da orso portati in America dalle navi vichinghe. Altri invece ritengono che si sia evoluto a partire da una razza asiatica legata al mastino del Tibet arrivato nelle Americhe assieme alle popolazioni che attraversarono lo stretto di Bering durante la glaciazione.

Questo veniva impiegato nella caccia, per il traino, per la pesca e anche per la guardia ai villaggi. È molto probabile che entrambe le teorie siano valide: infatti il sangue dei cani importati dai Vichinghi si potrebbe essere incrociato successivamente con una razza appartenente alle popolazioni nomadi provenienti dall’Asia, dando vita al progenitore dell’attuale terranova.

Tra il XVIII e il XIX secolo tra le isole canadesi del nord-atlantico esisteva una razza denominata “cane di St. John’s”, utilizzata sia dai pescatori per il recupero delle reti e per il salvataggio in acqua, che dai cacciatori da riporto.

Terranova

Descrizione

La razza oggi è divisa in tre diverse varietà a seconda del colore del manto: il nero (il colore più comune), il marrone (definito brown) e il bianco con macchie nere. Questi colori sono riconosciuti in Europa mentre in America sono anche riconosciuti il bronzo e il grigio. Il  morbidissimo pelo del cucciolo rimane per circa sette mesi, dopodiché viene sostituito da quello adulto, più lucido. Il terranova compie la muta, cambio del pelo, 2 volte all’anno: estate e inverno.

Caratteristiche

Il terranova  è famoso per la sua caratteristica di amare molto l’acqua: ha una grande capacità polmonare ed è in grado di nuotare grandi distanze. Presenta infatti, determinate caratteristiche fisiche come il pelo impermeabile, le zampe palmate e la capacità di utilizzare la coda come un timone, che lo rendono un perfetto nuotatore. È spesso utilizzato per soccorso. Dal punto di vista caratteriale è amichevole, infatti difficilmente reagisce con rabbia a una situazione a meno che non ci sia un reale pericolo per il padrone. In questa occasione fa valere la sua stazza e la sua potenza, mettendosi in mostra con un portamento fiero.

È una razza che si affeziona moltissimo al proprio padrone e in generale alla famiglia che lo accudisce, malgrado l’imponente stazza non necessita di molto spazio. Ha invece assoluto bisogno del contatto con il padrone con il quale interagisce continuamente. Se non si ha tempo da dedicargli quotidianamente il Terranova è un cane sbagliato.

Lo svezzamento

Il Terranova nel primo anno di vita necessita di attenzioni particolari nella dieta. Infatti essendo un cane a rapidissima crescita (fino a 300 gr al giorno in alcuni periodi) necessita di una dieta ricca ed equilibrata. La voracità del cucciolo non deve fare compassione e bisogna stare molto attenti che non ingrassi. L’ingrassamento del cucciolo è un fattore di predisposizione alla displasia alle anche e al gomito. La displasia è una malattia che ha una certa ereditarietà, è per questo che è buona norma verificare la salute dei genitori e dei nonni prima di accogliere un Terranova in casa. Una volta adulto diventa possente e molto forte che può trainare molti kg sia da terra che in acqua. Il carattere è molto docile ed affettuoso

Vieni a vedere i nostri fantastici cuccioli di Terranova